La rivoluzione delle frodi dei social media

L'aumento della popolarità di numerose piattaforme di social media in tutto il mondo ha consentito a molti frodatori di espandere le proprie attività su nuove piattaforme tra cui WhatsApp, Telegram, Instagram, Snapchat e altro ancora. Questo white paper svela nuove informazioni sul modo in cui i frodatori sfruttano i social media per creare un nuovo tipo di mercato delle frodi, oltre alle informazioni e agli strumenti venduti e commercializzati in queste vetrine virtuali.